Blog

HomeCuriositàRincaro materie prime e difficoltá di approvvigionamento

Rincaro materie prime e difficoltá di approvvigionamento

Il rincaro dei prezzi delle materie prime sta diventando insostenibile per le imprese.
Siamo in presenza non solo di forti variazioni di prezzo, ma anche di una sostanziale insufficienza dell’offerta.
L’aumento dei prezzi internazionali, accentuatosi a inizio 2021, complica lo scenario per l’economia italiana.

Oltre ai costi le aziende come la nostra lamentano difficoltà di approvvigionamento su materiali come: acciaio, rame, alluminio, polimeri, semiconduttori, materiali isolanti e componentistica.
I tempi delle forniture si sono infatti molto allungati e il rischio è quello di vedere un rallentamento – o nella peggiore delle ipotesi anche un fermo – della produzione.
La scarsità di materie prime ha comportato anche un aumento dei loro prezzi, ripercuotendosi sui prodotti finali e inoltre da alcuni mesi si registrano forti incrementi dei noli marittimi, a riflesso di una generalizzata carenza di container a livello internazionale.
Il governo interverrà per temperare «eccezionalmente» gli effetti del caro materiali sugli appalti di lavori pubblici. La norma è all’esame dei ministeri dell’Economia e delle Infrastrutture e potrebbe essere inserita in un decreto legge che il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, dovrebbe portare presto in Consiglio dei ministri.

Nel frattempo, ci teniamo a chiarire quelle che sono le nostre problematiche al momento e a scusarci per eventuali disservizi dovuti a forze di causa maggiore.